Obbiettivo sorriso
logosorriso

Endodonzia.

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell'odontoiatria che si occupa della terapia dell'endodonto, ovvero lo spazio all'interno dell'elemento dentario, che contiene la polpa dentaria (sostanza nervosa e vascolare).

Si ricorre alla terapia endodontica qualora una lesione (cariosa, traumatica) determini una alterazione irreversibile del tessuto pulpare, alla necrosi stessa. E' possibile inoltre, ricorrere a questa metodica qualora, l'elemento dentario debba essere coinvolto in riabilitazioni protesiche che, a causa della notevole riduzione di tessuto dentale stesso, determinerebbero un'alterazione pulpare.

La terapia endodontica ortograda è composta da diverse fasi:

  • accesso alla camera pulpare.
  • sagomatura e allargamento dei canali con strumenti endodontici manuali e maccanici, detersione e disinfezione del canale radicolare (acqua ossigenata, ipoclorito di Sodio, calcio-chelanti).
  • sigillatura tridimensionale di tutte le strutture del canale (compresi i canali laterali e delta apicale) tramite una gomma termoplastica (Guttaperca).
  • tutto questo sotto controllo radiografico.


Si tratta di una importante arma a disposizione del dentista che può salvare il dente altrimenti il destinato all'estrazione. Tale procedura, tra le più complesse da eseguire in odontoiatria, ha subito negli ultimi decenni numerose innovazioni che la rendono oggi sicura e affidabile nella maggior parte dei casi.

Il nostro Studio a tal proposito si avvale delle tecniche più recenti a disposizione e dei materiali più innovativi e atossici in grado di fornire terapie soddisfacenti.